Scuola Secondaria di I grado – Didattica on line


L’emergenza epidemiologica da COVID-19 (l’ormai noto “Corona Virus”), ci ha imposto nelle ultime settimane una sospensione dell’attività didattica in presenza, che al momento – da decreto del Consiglio dei Ministri del 08/03/2020 – sappiamo si protrarrà  sino al 03 aprile prossimo.

La situazione attuale è per tutti tanto inattesa quanto nuova, priva – anche per noi adulti – di simili esperienze già affrontate a cui fare riferimento per prevederne facilmente possibili evoluzioni o soluzioni. L’interruzione forzata dell’attività didattica, e insieme anche di tutte le altre attività del nostro quotidiano, può essere fonte di isolamento e addirittura di straniamento e non è paragonabile a una inaspettata vacanza, per quanto possa averne in apparenza l’aspetto.

Noi sentiamo la mancanza dei ragazzi e delle ragazze e la loro presenza nelle nostre vite e siamo convinti che per loro sia lo stesso!

La proposta della didattica on line, senza la pretesa di sostituirsi alla ricchezza della didattica tradizionale, vuole essere un modo per “accorciare le distanze”, per mantenere un contatto tra docenti e alunni, perché la funzione educativa e sociale della scuola non venga del tutto meno, in attesa di tornare a gustare nuovamente un’aria di “normalità”.

Nell’intento di mantenere un buon livello di continuità didattica, anche in ragione di quanto previsto dal Decreto Ministeriale, e mosso dal desiderio di intensificare il contatto con gli alunni, il Collegio docenti della Scuola Secondaria di I grado si è pertanto attivato per proporre una fase sperimentale di didattica on line, con inizio lunedì 09 marzo 2020.

 

1. Come funzionerà il servizio?
Grazie alle caselle di posta “@collegifacec.it”, studenti e docenti potranno collaborare on line sulla piattaforma Classroom, nonché comunicare in video-conferenza grazie a “Meet”.

2. Che cosa serve per collegarsi?
È essenziale avere accesso alla propria e-mail con estensione “@collegifacec.it”.

3. Quali regole per le lezioni in videoconferenza? La nostra “Netiquette”
L’insegnante farà l’appello all’inizio di ogni collegamento, introdurrà l’argomento della lezione e darà i tempi, concederà la parola ad alzata di mano, attivando il microfono della persona alla quale viene data la parola. Si richiedono gli stessi standard delle lezioni “in presenza”. 

4. È obbligatorio partecipare alle lezioni in videoconferenza e svolgere i compiti assegnati?
La risposta è “SI’”! Non sono previste assenze ingiustificate.