Uscita a Villa Tittoni – Desio


Uscita didattica di inizio anno - classe I Scuola secondaria I grado
Uscita didattica di inizio anno - classe I Scuola secondaria I grado

 

Il pomeriggio è bello: soleggiato ma non troppo caldo. Il tempo ideale per un’attività all’aria aperta, che consiste in un gioco a squadre con raccolta di materiale (foglie, semi e frutti), la misura della circonferenza di uno splendido Cedro del Libano e la realizzazione del calco delle cortecce di alcune piante molto diverse tra loro: un faggio, un platano, un cedro e un carpino. I ragazzi si rendono subito conto della sfida: non tutti i calchi sono di semplice realizzazione, poiché alcune piante hanno una corteccia molto irregolare e con fessurazioni così profonde da renderne complicato il rilievo.
I gruppi lavorano con grinta per riuscire a completare la raccolta del materiale nel tempo minore possibile e poter così ambire alla vittoria. Ogni gruppo è composto da 3 o 4 ragazzi ed ha un nome scelto dai ragazzi stessi. Ci sono “I pollici verdi”, “I quadrifogli”, “tonno riottoso”, “The four i.” (per cosa stia questa i., chiedete a loro!), “The best”, “Gucci gang” e “Pop corn team”.
Nel tour guidato si è parlato di dimorfismo fogliare, portamento, la differenza tra pino, abete e cedro, Ginkgo biloba e i fossili viventi, il Tasso o albero della morte, castagno e ippocastano, Liquidambar ed il profumo delle foglie, semi che hanno inventato strategie per essere trasportati dal vento…

Il mattino seguente, in classe, i ragazzi hanno così commentato:
– La natura è come un libro aperto ma bisogna avere gli occhi attenti a coglierne ogni sfumatura.
– Abbiamo scoperto che, anche giocando e divertendoci, si impara!
– Questa uscita mi è piaciuta molto perché, oltre ad imparare cose nuove, ho anche conosciuto meglio i miei nuovi compagni.
– Non c’è cosa migliore che vedere e osservare dal vivo quello che studi sui libri!
– Da questa esperienza ho capito che se si alzano gli occhi dal cellulare, si scopre un mondo che non ha bisogno di filtri per essere spettacolare.
– All’inizio io pensavo: “ Ma cosa sarà mai? Saltiamo due ore di scuola!”. E, invece, mi sono proprio divertito.
– Un mio compagno continuava a far cadere le penne; e la mia, l’ha persa!
– E’ stato bello per un giorno fare i “viziatelli” della scuola e andare in gita mentre la seconda e la terza sono rimaste a far lezione.

– Mi sono piaciute molto le foglie del Liquidambar e del noce perché avevano uno strano profumo.
– Una gita con i fiocchi color linfa!